10
MAG 17

 IMPORTANTE - Iniziative intraprese per l'introduzione del Giusto Compenso per i Professionisti

Carissimi Colleghi
si comunica che in merito alla determinazione dei  compensi dei professionisti sono in atto due iniziative:

- Quella che riguarda l'organizzazione della Manifestazione che vedrà i Professionisti di alcuni ordini professionali riunirsi alle ore 10,00 di sabato 13 maggio in Piazza della Repubblica a Roma; da qui, alle 11,00 il corteo si muoverà fino a raggiungere Piazza San Giovanni ove sarà allestito un palco dal quale i Professionisti faranno sentire la propria voce per l'introduzione del Giusto Compenso per i Professionisti; tra i promotori vi sono gli Ordini degli ingegneri di Roma e Napoli ai quali è possibile rivolgersi per ulteriori informazioni; parteciperanno, tra gli altri, l’Ordine degli Architetti di Roma e Napoli, l’Ordine degli Avvocati di Roma e Napoli, l’Ordine degli Avvocati di Palermo, l’ Ordine dei Medici di Roma; l’Ordine dei Chimici di Roma ecc..

 

- Quella che vede come attori il nostro Consiglio Nazionale degli Ingegneri, in rappresentanza di tutti gli Ordini Territoriali degli Ingegneri d’Italia, che, in prosecuzione dell’attività fino ad oggi svolta con particolare impegno,  in una nota congiunta tra Rete Professioni Tecniche e CUP  al Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti,  ha chiesto un incontro per sottoporre all’attenzione del Ministro il punto di vista degli Ordini e collegi professionali sul tema dei compensi professionali.

La Rete delle Professioni ha seguito attivamente l’iter legislativo che sta portando all’approvazione del c.d. Jobs Act del lavoro autonomo facendo rilevare l’urgenza di introdurre una disposizione che porti alla definizione di corrispettivi idonei ad un orientamento dei committenti, nel rispetto dei principi di libera concorrenza e parità di trattamento.

Alla Rete delle Professioni, presieduta dal Presidente del CNI, Ing. Zambrano, è stata data la possibilità di  trattare detti argomenti nell’incontro fissato dal Ministro per il 03.05.2017; in tal modo il CNI, come da mandato dell'Assemblea dei Presidenti del 30 Aprile 2016, nella sua azione, continuerà a perseguire la strada che ha scelto per risolvere la questione a favore della categoria trattando e facendo valere le proprie ragioni nelle sedi istituzionali.  

“È importante sottolineare – ha aggiunto il Presidente  Armando Zambrano, Coordinatore della RPT - come, ancora una volta, gli Ordini ed i Collegi portino avanti le istanze dei professionisti, monitorando i temi argomento di dibattito in Parlamento e nei Ministeri, approfondendo i testi legislativi, proponendo opportune correzioni e sensibilizzando i decisori politici attraverso incontri e tavoli di confronto, per sostenere le argomentazioni a sostegno dei professionisti tecnici”.

“Il testo del Jobs Act del lavoro autonomo - spiega Marina Calderone, Presidente del CUP - ha avviato un dibattito politico intorno all’equo compenso che ha portato i rispettivi presidenti delle Commissioni Lavoro di Camera e Senato, Cesare Damiano e Maurizio Sacconi, ad impegnarsi attivamente al fine di tutelare di più e meglio il lavoro intellettuale. Apprezziamo che anche il Ministro Poletti abbia voluto ascoltare le nostre ragioni, prendendo atto delle richieste e garantendo la massima attenzione sul tema”.

 

Il Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brindisi spera che l’impegno profuso da tutti noi  porti finalmente alla giusta attenzione anche nei confronti dei compensi professionali che, per gli iscritti agli Albi,  rappresenta un punto nodale sia per quanto attiene all’aspetto economico, sia per una effettiva ed efficace tutela della committenza e sia per il rispetto della dignità professionale dei liberi professionisti.

Esigiamo il rispetto che si deve ad onesti e seri lavoratori

 

Cordiali saluti

Il Presidente

Ing. Augusto Delli Santi



Email: oringbrindisi@tiscali.it | info@ordineingegneribrindisi.it
Pec: ordine.brindisi@ingpec.eu
Telefono: 0831526405 | Fax: 0831528228

Orari di apertura
Dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,00
Pomeriggio giovedì dalle ore 16,30 alle ore 18,30