03
AGO 17

Carissimi Colleghi ed amici
oggi il mio saluto è di commiato. La legge vigente non mi ha consentito di ricandidarmi e di chiedere agli iscritti di
rinnovarmi la fiducia per dare ancora una volta quel contributo profuso in tanti anni di attivita’. Non ho quindi avuto la
possibilita’ di dare seguito a quell’impronta innovatrice ed al passo con i tempi che ho intrapreso quattro anni fa.
Oggi piu’ che mai mi corre l’obbligo di ringraziare ed estendere la mia gratitudine:
· Ai colleghi Caponoce (Vice Presidente), Colucci (Segretario), Budano (Tesoriere), per la costante collaborazione assunta in questo
periodo;
· ai componenti del Consiglio uscente per il contributo dato durante le iniziative dell’Ordine;
· al Consiglio di Disciplina ed al suo Presidente che si sono assunti l’ingrato compito di esaminare i procedimenti disciplinari;
· ai componenti dei Gruppi di lavoro per l’apporto dato al Consiglio;
· al personale di segreteria nella persona della sig.ra Angelelli che non si e’ mai risparmiata nel servire il nostro ordine;
· al Presidente del Sindacato liberi professionisti che ha svolto correttamente un ruolo propositivo in alcune circostanze, di
confronto in altre;
· ai colleghi che hanno dato lustro al nostro Ordine;
· a Voi tutti che per tanti anni avete voluto confermarmi la vostra stima.
La linea guida dell’operato è stata caratterizzata
Dal RICORDO DEGLI ANZIANI e di quanto di buono hanno fatto perché potesse essere di insegnamento a noi tutti. Non
nascondo un certa commozione nel ricordare quanti sono venuti a mancare ed a cui ero legato da affetto e stima
professionale. Il loro ricordo resterà indelebile nella mia memoria;
Dall’APERTURA ED ATTENZIONE AI GIOVANI, i quali vivono un periodo di particolare crisi; gravi problemi occupazionali, la
crisi degli studi professionali, la limitazione dei curricula e l’attuale fiscalità non aiutano il loro inserimento e la loro giusta
affermazione nel mondo del lavoro;
Dalla CENTRALITA’ DELLA PROFESSIONE di ingegnere e centralità del progetto negli appalti, che deve essere BEN FATTO E
BEN RETRIBUITO;
Dall’UNITA’ DELLA CATEGORIA, composta sia da liberi professionisti che da dipendenti di aziende, di imprese private, di
pubbliche amministrazioni e docenti … caratterizati da esigenze diverse ma da aspettative condivise e da unita di intenti;
Dall’AUTONOMIA DALLA POLITICA, che ci ha permesso di effettuare una critica costruttiva e propositiva lontano dai
riflettori. E’ stata evidenziata la necessità del coinvolgimento degli ingegneri nelle scelte programmatiche ed in particolare
la esigenza di intervenire prima e non a seguito di eventi di disastro o di calamità.
Dai BUONI RAPPORTI con ANCE, ORDINI ecc. Dialogo che ha permesso di affrontare assieme molteplici problematiche di
comune interesse;
Dalla MARCATA DISTANZA DALLE ATTIVITA’ DI IMPRENDITORI PRIVI DI SENSIBILITA’ PER IL TERRITORIO E DELLA
SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE;
Dalla PARTECIPAZIONE AD INCONTRI CULTURALI, i cui organizzatori hanno visto in noi, ingegneri, validi ed opportuni
interlocutori capaci di offrire un serio contributo. Mi sovvengono solo acuni dei casi che vi porto ad esempio:
- Il Convegno – Tavola Rotonda –sul Regime delle precipitazioni intense, con la collaborazione dell’Amm.ne Comunale di
Ostuni;
- La Giornata di studio riguardante la “SUA – Stazione Unica Appaltante “ con la collaborazione dell’Amm.ne Provinciale;
- Il dibattito presso l’Amm.ne Comunale di Mesagne sulla mobilità urbana sostenibile mirata ad una pianificazione
coordinata e integrata a cui deve tendere la visione urbana delle nostre città;
- Gli incontri annuali su Qualità della Luce, Smart Future …. in Ceglie Messapica; con la partecipazione di relatori
eccellenti;
Si aggiungono ulteriori iniziative realizzate tramite la Consulta Regionale degli Ordini degli ingegneri di Puglia quali:
Convegno Nazionale sulla siderurgia a Taranto; Convegno, con la collaborazione dell’INU su “La costa come opportunità di
rigenerazione urbana” in Gallipoli, Corso per agibilitatori con la collaborazione della Protezione Civile Nazionale, ecc…..
Dalla ATTIVITA’ DI RESPONSABILIZZAZIONE DELLA PROFESSIONE attraverso specifici seminari per le norme di deontologia e
di etica; convegni, seminari e corsi di aggiornamento sul BINOMIO LAVORO/ SICUREZZA SUL LAVORO, Corsi di
Specializzazione in Prevenzione Incendi autorizzati dal Ministero degli Interni sulla SICUREZZA ANTINCENDIO;
Dalla ATTIVITA’ DI FORMAZIONE che ci ha visti particolarmente impegnati A SODDISFARE LE DIVERSE ESIGENZE DEI
COLLEGHI anche con diversi eventi gratuiti; è stato possibile realizzare specifici corsi per ingegneri impegnati nella ricerca e
nell’industria grazie alla collaborazione dell’ENEA, dell’ASI, dell’ABICERT; seminari sulla sicurezza in cantiere alcuni dei quali
con la collaborazione dell’Associazione Coordinatori Sicurezza Puglia. Son stati altresi organizzati corsi di inglese per
sviluppare lo “Speaking”, Giornate di formazione ed accompagnamento sul PPTR (Piano Paesaggistico Territoriale) Puglia,
Corsi di Formazione abilitanti finalizzati all’iscrizione nell’elenco dei “Tecnici competenti in Acustica Ambientale”, Corsi di
accreditamento come Certificatori di Sostenibilità Ambientale, il seminario per l’applicazione del legno lamellare nelle
grandi costruzioni industriali; Progettazione di edifici in CA in Zona Sismica, Diagnostica strutturale e Valutazione della
Vulnerabilità di edifici esistenti, Rischio esondazioni e pericolo idraulico nel territorio, Verifiche obbligatorie degli Impianti
Elettrici e di Terra..
Dalla OFFERTA DI PARTENARIATO AL CETMA, AL GIORGI, ALL’IPSIAM … per creare un rapporto sempre più diretto tra
scuola e mondo del lavoro ingegneristico;
Dalla PROMOZIONE E SOSTEGNO ALL’APPRENDIMENTO DEL BIM, che riteniamo sia divenuto una nuova occasione di lavoro
specialmente per i giovani colleghi che potranno inserirsi in gruppi di progettazione;
Dalla CONVENZIONE CON UNI che ha permesso a diversi colleghi di usufruire delle norme a prezzi modici. In una seconda
fase siamo poi divenuti soci dell’UNI stessa, convinti che la normazione sia un concentrato di soluzioni ed un sistema di
condivisione e trasferimento della conoscenza;
Dal SOSTEGNO A LIVELLO NAZIONALE PER LA NASCITA DELL’IPE Prevenzione Emergenze che ha consentito a diversi
ingegneri della ns provincia di seguire uno specifico corso di agibilitatori. A seguito di cio’, questi hanno poi partecipato
orgogliosamente alle relative attività nelle zone terremotate;
Dalla PARTECIPAZIONE di alcuni ns. consiglieri ai Gruppi di Lavoro C/O IL CNI (Sicurezza Lavoro, Sicurezza Antincendio,
Ingegneria Forense, Energia, ..);
Dalla ATTIVITA’ COSTANTE DI CONFRONTO CON LA REGIONE PUGLIA per il tramite della Consulta Regionale degli Ordini
degli ingegneri della Puglia;
Dalla APPROVAZIONE DELLA PIANTA ORGANICA DELL’ORDINE;
Dallo SVILUPPO SISTEMATICO DEL SITO;
Dall’ACQUISTO DEL SOFTWARE GESTIONALE DELL’ORDINE, ancora oggi in corso di implementazione, al fine di rendere piu’
snelli ed efficienti i nostri servizi amministrativi;
Dalla PROMOZIONE DI ALCUNE PROPOSTE in merito:
- Allo Sportello Unico per l’Edilizia Telematico (SUET), gestione on-line di pratiche edilizie;
- Alla Deliberazione della G.R. con la quale si approvava il regolamento edilizio tipo regionale a partire dal 27/4/2017;
- All’’Introduzione, nel ns Regolamento, del Procedimento di mediazione che dovrebbe evitare la partenza del
procedimento disciplinare;
Dall’IMMANE LAVORO DI SEGRETERIA per tutte le nuove incombenze legate alle molteplici Circolari, al Sito, all’Inipec, al
Reginde, alle Iscrizioni in elenchi speciali, all’Albo unico CNI, all’Anac, ad Eventi formativi, alla verifica e consegna degli
Attestati, ai CFP su piattaforma CNI, ….
L’impegno profuso ci ha permesso di raggiungere con successo tanti, tantissimi degli obbiettivi che ci eravamo prefissati.
Ci ho provato sempre. In tutti i casi ci ho provato con entusiasmo e con l’intendimento di fare qualcosa di utile alla nostra
categoria ed al suo ruolo nella società odierna.
Auguro al nuovo Consiglio un Buon Lavoro ed a Voi tutti rivolgo un GRAZIE DI CUORE.
Un grazie a tutti coloro che mi hanno permesso di migliorare alcune scelte operative con le loro opinioni ed il loro
contributo. Ancora grazie a tutti coloro che mi hanno sostenuto attraverso bellissime parole che ho ricevuto in tutti questi
anni e che mi hanno accompagnato ed incoraggiato durante il quotidiano e costante impegno.
Vi giunga un caloroso saluto
Augusto Delli Santi

 



Email: oringbrindisi@tiscali.it | info@ordineingegneribrindisi.it
Pec: ordine.brindisi@ingpec.eu
Telefono: 0831526405 | Fax: 0831528228

Orari di apertura
Dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,00
Pomeriggio giovedì dalle ore 16,30 alle ore 18,30